Matrimonio perfetto: 3 consigli da parte degli esperti

Un matrimonio non potrà mai dirsi perfetto senza un menù perfetto. Scopriamo quindi insieme al nostro esperto come scegliere il menù del matrimonio e anche tante idee originali per presentarlo ma, ancor prima, come si può essere sicuri che il banchetto di nozze sarà un’esperienza indimenticabile per i nostri ospiti? Facile, il segreto è nella scelta del catering giusto! Ovvero della persona che saprà tradurre in cibo la vostra personalità e i vostri gusti…ma anche ciò che vorrete comunicare ai vostri ospiti…presentando il tutto al meglio.

La scelta del menù e della mise en place è fondamentale e non si può sbagliare…allora il consiglio migliore che possiamo darvi è: affidatevi alle mani e al gusto di uno chef esperto. Dopo la scelta del menù sarà impegnativa, certo, ma anche squisitamente elettrizzante, così come ogni altra scelta che riguardi il giorno più importante della vostra vita!

Quattro chiacchiere con lo Chef Francesco Chiavacci.

Prendiamo un aperitivo con Francesco Chiavacci e facciamoci raccontare come riesce a realizzare cene e pranzi da sogno, interpretando al meglio i gusti e i desideri degli sposi.

Francesco Chiavacci 1 Francesco Chiavacci allestimento Francesco Chiavacci Matrimonio

1. Francesco, a che punto dell’agenda organizzativa del matrimonio si contatta lo chef o il catering?

Normalmente viene contattato dopo aver deciso quale sarà la location; il nostro consiglio è quello di individuare la location insieme in quanto la proposta gastronomica (il banchetto) è il fulcro dell’evento e non tutte le location possono supportare determinate impostazioni gastronomiche.

2. Perchè una coppia di sposi dovrebbe rivolgersi a Francesco Chiavacci per il proprio banchetto di nozze? Quali sono i tuoi punti di forza e in che cosa puoi fare la differenza?

Chi si rivolge a me e al mio staff vuole una proposta gastronomica ad-hoc, non standardizzata, che si basa sulle reali esigenze della coppia, la stagionalità dei prodotti e le caratteristiche della location. Lavoriamo in esclusiva, non facciamo eventi in contemporanea, tutti gli alimenti vengono preparati in loco per garantire un servizio espresso e di alta qualità. Il percorso professionale (ALMA la Scuola Internazionale di Cucina Italiana) ci permette di riportare i concetti della cucina di alta qualità, che normalmente è praticata nei piccoli ristoranti, in servizi con un numero di partecipanti maggiore…e questo è senza dubbio un valore aggiunto.

3. Quali sono le richieste più comuni da parte delle coppie che scelgono di affidare a te il loro banchetto nuziale?

Le coppie che decidono di affidarsi a noi desiderano per il proprio evento una cucina di alto livello, non comune e standardizzata, e un servizio di sala di qualità. Non ultimo, trovano nella nostra organizzazione un supporto costante e si sentono totalmente assistiti, in quanto per noi ogni evento è un nuovo progetto che ci vede coinvolti anche dal punto di vista emozionale.

4. E adesso una curiosità che abbiamo tutti: quali sono le tendenze 2021 in tema di matrimonio?

Le richieste per il 2021 seguono le tendenze della moda per quanto riguarda i colori e complementi del set-up tavola, mentre per la proposta gastronomica ci viene sempre di più richiesto un servizio meno informale e una cucina a vista con percorsi gastronomici itineranti (ove la location lo permetta, naturalmente).

5. Francesco, siamo in chiusura, se dovessi dare dei consigli pratici agli sposi sul loro banchetto nuziale, cosa diresti loro?

  1. Il primo consiglio è quello di non farsi influenzare dagli invitati e di non porsi domande del tipo: il menù che abbiamo scelto piacerà a tutti? E’  il loro evento e dovete sentirvi realizzati voi.
  2. Mi Raccomando, non cadete nella trappola del prezzo troppo vantaggioso: dietro un evento come il matrimonio c’è una macchina organizzativa molto complessa con costi importanti.
  3. Ma la cosa più importante in assoluto che dovete pretendere è la professionalità, unita alla capacità dei fornitori di farvi sentire protetti (questo è un concetto che per le coppie straniere è scontato, mentre la clientela italiana è sempre piuttosto diffidente)

Grazie a Francesco, quindi, che ritroveremo mercoledi 16 alle 17.30 sulla pagina Fb di Samovar e un grandissimo in bocca al lupo a tutti i professionisti che operano in questo settore perchè si riprenda il prima possibile a festeggiare senza paura e senza timori dovuti alla recente ma passata pandemia.