Articoli

Viaggiare in aereo 1

Prendi nota delle nuove norme di sicurezza in aeroporto e in volo

Prendi nota: nuove norme di sicurezza in aeroporto e in volo 

Alitalia rende note le nuove norme di sicurezza alle quali dovremo attenerci in aeroporto e in aereo. La sicurezza prima di tutto…e anche noi di Samovar vogliamo che la vostra esperienza di viaggio sia la più confortevole e sicura possibile, per questo vi chiediamo di leggere con attenzione quanto stiamo per riportare a nome della compagnia di bandiera e, augurandoci di ricevervi quanto prima in agenzia per dar vita ai vostri sogni, vi auguriamo una buona lettura. 😉

Viaggiare in aereo 1    Viaggiare in aereo 2

Dal sito di Alitalia.

IN AEROPORTO

In alcuni aeroporti, al fine di rispettare le disposizioni delle Autorità Sanitarie locali, potrà esserti misurata la temperatura corporea prima della partenza ed in presenza di un valore superiore a quello stabilito dalla normativa (per l’Italia 37,5° C) potrà esserti vietata la partenza o richiesta una specifica certificazione medica.
La misurazione della temperatura è prevista anche sullo scalo di destinazione finale sul territorio italiano e potrà avvenire anche tramite termo-scanner. Durante l’imbarco è dunque necessario non indossare cappelli e copricapo tali da impedire di rilevare la temperatura corporea.
Per mantenere il distanziamento sociale ti invitiamo, dove possibile, ad effettuare il web check-in oppure ad utilizzare, ove presenti, i chioschi del fast check-in in aeroporto. Durante tutte le operazioni effettuate in aeroporto (check-in, transito, imbarco, sbarco, ritiro dei bagagli, controlli di sicurezza, ecc) è necessario mantenere sempre la distanza di sicurezza di almeno un metro. È, inoltre, necessario indossare una mascherina protettiva fin dal tuo arrivo in aerostazione.

Le aree aeroportuali vengono sanificate e igienizzate anche più volte al giorno:

  • dagli Enti Aeroportuali, per le zone comuni;
  • da parte della Compagnia, per le aree dedicate.
Per garantire il distanziamento interpersonale, le operazioni di imbarco verranno effettuate per gruppi di file iniziando dalla parte posteriore dell’aeromobile. Pertanto, l’imbarco prioritario riservato ai clienti SkyPriority è temporaneamente sospeso. Inoltre, ove possibile, l’imbarco sarà effettuato con il jet-bridge; in caso di utilizzo della navetta, abbiamo previsto un limite massimo di passeggeri. In ogni caso dovrai indossare sempre la mascherina e mantenere la distanza interpersonale di un metro.
Al fine di garantire la massima sicurezza, tutte le lounges Casa Alitalia sono state temporaneamente chiuse. Per gli aventi diritto di accesso a Roma Fiumicino e a New York, sarà possibile ritirare, in fase di accettazione, un voucher consumazione da utilizzare presso selezionati punti ristoro.
Dal 3 giugno, non è più necessario presentare l’autocertificazione per tutti i voli di ingresso in Italia per i passeggeri provenienti dall’Unione Europea e, più in particolare:
1. Stati parte dell’accordo Schengen
2. Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord
3. Andorra
4. Principato di Monaco
5. Repubblica di San Marino
6. Stato della Città del Vaticano
Dal 15 Giugno è obbligatorio compilare l’autocertificazione prima dell’imbarco per qualsiasi destinazione; si dichiarerà di non aver avuto contatti con persone affette da Covid-19.
Ricordiamo che è necessario compilare l’autocertificazione per ogni passeggero e per ogni tratta.
Al fine di accelerare le operazioni di accettazione e di imbarco, consigliamo di arrivare in aeroporto con i modelli già stampati e compilati in ciascun campo.
La mancata compilazione del modulo in tutti i campi richiesti o la presenza di dichiarazioni non conformi, comporterà il divieto di imbarco.

IN VOLO

Una volta a bordo, in ottemperanza alle vigenti disposizioni delle Autorità Sanitarie Nazionali:

  • è obbligatorio indossare sempre una mascherina di protezione;
  • è necessario cambiare la mascherina di protezione con una nuova ogni 4 ore di volo; siete pertanto pregati di portare un adeguato numero di mascherine protettive in relazione alla durata del tuo volo;
  • è permesso portare a bordo un solo bagaglio a mano delle dimensioni consentite. Al fine di garantire il rispetto degli standard di sicurezza richiesti dalla normativa (DPCM 11.06.2020) ed agevolare i movimenti all’interno della cabina, in caso di voli con un elevato coefficiente di riempimento, il bagaglio a mano potrà essere ritirato al gate per l’imbarco in stiva. Il personale di scalo provvederà ad etichettare i bagagli selezionati e a rilasciare al passeggero la ricevuta per la riconsegna;
  • il servizio di bordo è effettuato in formato ridotto per ridurre al minimo il passaggio e lo stazionamento in cabina del personale di volo; cibo e bevande saranno erogati con modalità tali da consentire il mantenimento dei più alti standard igienici, in monoporzione sigillata. Sarà assicurata, in ogni caso, la possibilità di richiedere alcune tipologie di pasti speciali;
  • le fasi di imbarco e sbarco dall’aeromobile dovranno avvenire in modo ordinato, per file.

Viaggiare in aereo continuerà ad essere piacevole, non ci saranno disagi, ma certamente dovremo abituarci a tenere comportamenti diversi, ad osservare queste nuove norme di sicurezza!

Il mondo ci aspetta…non facciamolo aspettare troppo!

 

 

Matrimonio borgo valle di badia

Matrimonio: consigli per l’uso!

Matrimonio: consigli per l’uso!

E finalmente parliamo di matrimonio…ovvero di fiori, colori, bomboniere, feste, abiti, cerimonia, invitati, musica, menù, luna di miele: in una parola, felicità! E’ il grande giorno della nostra vita, è quello che aspettiamo fin da quando siamo bambine, almeno noi femminucce 😉 E quando finalmente arriva, non vogliamo certo farci trovare impreparate, giusto? 😉Matrimonio scambio degli anelli

Ingrediente fondamentale:

l’entusiasmo, non deve mancare, ma certamente una buona agenda, ben organizzata, aiuta a ridurre lo stress da matrimonio! E adesso che hai deciso, proprio come ti sarà già capitato di fare almeno un centinaio di volte, prova a visualizzare il tuo grande giorno! Ti vedi in chiesa, magari in quella del quartiere o del paese dove sei cresciuta, allestita da un florist che sappia dare risalto ai vostri caratteri o pensi ad un rito civile, ambientato ad esempio sotto un gazebo allestito con fiori di stagione, in un giardino mediterraneo i cui colori facciano da sfondo alla vostra favola o ancora magari su una spiaggia paradisiaca a piedi nudi, e con pochi intimi invitati?

Altra cosa importante è stabilire il budget che si intende dedicare all’evento…e poi cercare di rispettarlo. Cosa non semplice, ve lo dico per esperienza, ma ci si può riuscire! Anche affidarsi ad un buon wedding planner può davvero fare la differenza. Ci si risparmiano tutti gli aspetti scoccianti dell’organizzazione del matrimonio e ci si può godere solo quelli positivi, belli, gioiosi…e tra un po’ ne parliamo! 😊

E se avete già deciso se sarà una cerimonia intima oppure una festa con tanti ospiti, allora è il momento di iniziare a fare la lista degli invitati…che poi, nel corso del tempo, cambierete sicuramente, almeno in parte, però intanto iniziate a farla! Matrimonio cerimonia Valle di Badia

Iniziate a pensare alla location;

Anzi, no, pardon, cercate di visitarle abbastanza velocemente e poi prenotate subito quella che vi piace! Soprattutto se per il vostro matrimonio avrete scelto una data di quelle più gettonate! Per il mio matrimonio, ad esempio, ho dovuto adattare la data (e quindi cambiarla rispetto a quella che avevamo deciso) alla location che avevo scelto…e quindi ecco il mio secondo consiglio: una delle primissime cose da scegliere è senza dubbio la location…e anche il catering! Se ne avete uno di fiducia, comunicategli la data affinchè la mettano in agenda…oppure affidatevi a quello legato alla location che sceglierete!

Dopo di che, annuncia la bella notizia a parenti ed amici, scegli i testimoni e, ricorda…per loro servirà un regalo speciale!

Proviamo a fare una vera e propria Agenda.

8-10 MESI PRIMA DEL MATRIMONIO

la spesa inizia la ricerca dell’abito! Per noi è il momento più bello in assoluto, andare per atelier con le foto degli abiti che ci piacciono, chiedendo di poterli provare…e sperare che ci stiano bene come alle modelle che li presentano! 😊 Nel frattempo si deve cominciare a pensare al menù del pranzo o della cena, dipende se vi sposate al mattino o di pomeriggio; alle decorazioni floreali e quindi anche al bouquet!!! E poi ancora all’intrattenimento che vorremmo per la festa e soprattutto alla lista di nozze! Da tempo ormai, se scegliete di farla in agenzia di viaggi, avete anche la possibilità di farla on line! Matrimonio bouquet 1 6-8 MESI PRIMA DEL MATRIMONIO, una volta deciso che tipo di festa ci rappresenta di più, si devono contattare i musicisti o, in alternativa, preparare una playlist che ci accompagnerà per tutta la giornata/serata. Anche questa verrà integrata nel corso dei mesi, ma intanto iniziate a prepararla.

Poi andate in agenzia e scegliete il viaggio dei vostri sogni perché…prima prenotate, più scelta avete, meno spendete!

E non sarebbe male inviare anche un originale Save the date a tutti gli invitati! Lo apprezzeranno molto!

Se avete scelto un matrimonio religioso, meglio prendere un appuntamento con il sacerdote e informarsi sulle procedure; se invece avete optato per un rito civile, allora informatevi sui documenti che dovrete produrre.Matrimonio vista panoramica cerimonia  Matrimonio cerimonia Valle di Badia 1

4-6 MESI PRIMA DEL MATRIMONIO, dovrete iniziare il corso pre-matrimoniale (nel caso abbiate scelto il rito religioso, naturalmente). E’ il momento di scegliere le fedi e le partecipazioni.

Per lo sposo è il momento di scegliere l’abito…che dovrà abbinarsi perfettamente a quello della sposa! E visto che nessuno dei due deve vedere l’abito dell’altro, ecco che la wedding planner ha di nuovo un ruolo cruciale! 😉

Poi bisogna scegliere la torta e, insieme ai fornitori che avete scelto, appunto, anche le portate del menu e le bevande che verranno servite.

E, cosa importantissima, bisogna trovare il fotografo che avrà il compito di immortalare la giornata più bella della vostra vita 😊

3-4 MESI PRIMA DEL MATRIMONIO, sempre insieme al catering e, se avete fatto questa saggia scelta, anche insieme alla wedding planner, preparate sweet table, confettata, tavolo per il caffe e quello per i liquori. Matrimonio tavolo bomboniere valle di badia

Da questo momento in poi cominciano anche le prove dell’abito per la sposa, nonché la scelta degli accessori, dell’acconciatura e del make up! La vostra parrucchiera e la vostra estetista di fiducia entrano felicemente in gioco per consigliarvi al meglio! E se avete optato per una festa con cambio di abito, beh, allora il piacere è doppio: iniziate a sceglierlo!!!

E non dimenticate il mezzo col quale arriverete in chiesa o alla location del vostro matrimonio…se dovete noleggiarlo, questo è il momento! 😊

2-3 MESI PRIMA DEL MATRIMONIO

Questa è l’ultima data/occasione utile per inviare le partecipazioni…non potete più aspettare!

E’ anche il momento di scegliere le bomboniere…avrete già visto le tendenze e vi sarete già fatti un’idea, ma adesso la decisione non può più attendere.

E non dimenticate di pensare all’intrattenimento per i bambini, qualora alla festa ne abbiate invitati molti!

1-2 MESI PRIMA DEL MATRIMONIO si devono preparare i documenti necessari a richiedere il congedo matrimoniale. Si fa l’ultima prova dell’abito, assicurandovi che una delle testimoni, vostra sorella o la vostra migliore amica abbia imparato come stringervi il corsetto, gestire nastri e bottoni dell’abito…insomma per aiutarvi proprio nel momento della vestizione e non farvi aumentare ansia e stress. E’ una cosa molto importante!

Sentitevi o incontratevi con i fornitori per gli ultimi dettagli e confermate luogo e orario per ogni cosa. Se avete scelto di farvi aiutare da una wedding planner, questo sarà un suo compito.

Preparate anche un programma della giornata o della serata da distribuire agli invitati, con anche le indicazioni per raggiungere la cerimonia e la location della festa.Matrimonio tavolo imperiale

2-3 SETTIMANE PRIMA DEL MATRIMONIO andate a ritirare le fedi, confermate i dettagli del menù, anche di quello per i bambini e per gli ospiti con particolari esigenze o intolleranze.

Se avete fatto un sito web del matrimonio, aggiornatelo con le ultime info.

Rivedete la lista finale degli RSVP e chiamate tutti gli ospiti che non hanno ancora confermato.

Se avete deciso, e parlo delle spose 😉 di cambiare colore di capelli, questo è l’ultimo momento utile per farlo!

Passate la playlist definitiva al DJ o accordatevi definitivamente con chi si occuperà dell’intrattenimento degli ospiti.

Preparate il guest book per i vostri ospiti, sarà un ricordo molto speciale che gradiranno tantissimo.

1 SETTIMANA PRIMA DEL MATRIMONIO è fondamentale chiamare tutti i fornitori, location, catering, fotografo, etc..ed informarli del numero esatto degli ospiti

Dovrete ritirare il tableu de mariage, i menù e i segnaposto.

E’ anche il momento di un ultimo incontro pre-evento con la vostra wedding planner, eventualmente, per farvi rassicurare che tutto è ok e on time!

2-3 GIORNI PRIMA DEL MATRIMONIO, dovrete ritirare abito della sposa  e abito dello sposo! Ricordate, l’abito della sposa non deve stare nella stessa casa in cui dorme la sposa finchè non lo si indossa quindi…organizzatevi e fatevi aiutare da sorelle, amiche, amici, parenti, damigelle 😉

Lo sposo dovrà invece riporre il suo abito con cura fino al grande momento.

Se ne avrete uno, chiamate l’autista per confermargli l’orario di partenza. Mi raccomando però, la sposa non deve arrivare troppo in ritardo!

Provvedete agli ultimi pagamenti e per quei fornitori che preferiscono essere pagati dopo la festa, incaricate qualcuno di vostra fiducia che lo faccia per voi, visto che sarete impegnati a festeggiare il vostro matrimonio!!!!

1 GIORNO PRIMA DEL MATRIMONIO ricordate di preparare: l’abito della sposa, l’abito dello sposo, le fedi, il wedding kit per lei, la valigia per la luna di miele se partirete subito dopo la festa… e poi di farvi una bella e rilassante dormita! 😊 Quando vi sveglierete, sarà il giorno più importante della vostra vita…vivetelo intensamente!

Matrimonio borgo valle di badia Matrimonio passeggiata al Teatro del Silenzio

Corona Virus rimborsi viaggi

Rimborso del viaggio con voucher

VIAGGIARE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS: COME FUNZIONANO I RIMBORSI

Questo è senza dubbio uno degli argomenti di maggiore attualità in questo momento, uno di quelli più delicati e al quale le persone sono più sensibili perché in molti dovranno destreggiarsi tra l’interpretazione di quanto viene comunicato ed emanato dalle Istituzioni e quello ampiamente “reinterpretato” sui social media. Allora ci sembra giusto provare a fare un po’ di chiarezza.

L’emergenza dovuta al Coronavirus è certamente una situazione eccezionale, gestita attraverso le misure di sicurezza emanate dal Governo Italiano per il tramite di provvedimenti specifici, per questo infatti può definirsi come “causa di forza maggiore” e, sempre per questo, vengono meno le consuete modalità di rimborso. Gli scenari prospettabili sono sostanzialmente tre. Vediamoli nel dettaglio.

La cancellazione da parte del Governo

Abbiamo detto che il Coronavirus equivale a “causa di forza maggiore”, quindi laddove la cancellazione di voli e di eventi in generale avvenga ad opera del Governo centrale perché si devono adottare le misure di contenimento del contagio, ad esempio, chi ha effettuato la prenotazione, ad esempio l’agenzia di viaggio, ha il dovere di rimborsare quanto è stato già versato dal Cliente, a prescindere dalle regole in tema di “annullamento” previste dal servizio che si è acquistato. Per fare un esempio concreto: da quando tutta l’Italia è stata dichiarata “zona rossa”, nessun cittadino può muoversi per tutta la durata del provvedimento, quindi chi avesse prenotato un qualsiasi volo o una vacanza, per quanto in modalità non rimborsabile, ha comunque diritto al rimborso, perché l’impedimento a viaggiare è causato da una “decisione d’Autorità”. Ciò significa che il viaggiatore in questione ha diritto appunto a ricevere il rimborso integrale della quota versata sotto forma di voucher (legge 88 e 88bis cc) della durata di 1 anno dalla data di emissione o in l’alternativa o di vacanza alternativa in altra data. È il vettore, il tour operator o l’organizzatore a scegliere la modalità con la quale rimborsare il viaggiatore, così come da Decreto di cui sopra.

L’annullamento deciso dall’organizzatore

E’ il caso per cui l’annullamento del viaggio venga deciso per scopi precauzionali da parte del tour operator o dell’organizzatore, e qui il rimborso ricade in tutto e per tutto su quest’ultimo. La casistica riguarda quindi tutti quegli eventi, pacchetti viaggio che pur non essendo stati annullati “d’Autorità” sono stati cancellati in autonomia dall’organizzatore e per i quali il fruitore o il viaggiatore ha diritto al rimborso integrale della somma versata, sempre nelle modalità descritte nella legge 88 e 88bis cc

La disdetta del viaggio (in autonomia) da parte del Cliente

Questa è la casistica che attiene a quei viaggiatori che, in autonomia, indipendentemente dalle decisioni prese dal Governo o dall’organizzatore, magari per paura del contagio e pur in presenza, a quella data, della attivabilità del servizio che hanno acquistato, decidono di annullare il viaggio prenotato; ecco, gli stessi non potranno ambire al rimborso, ma contare sulla eventuale previsione dello stesso secondo i termini e le condizioni previste dal contratto di servizio che hanno sottoscritto, come ad esempio la possibilità che vi sia la cancellazione senza penale qualora prevista, oppure cancellazione con penali come da condizioni contrattuali sottoscritte in fase di stipula contratto di viaggio

In tutti e tre questi casi l’aver prenotato in agenzia di viaggi vi mette al riparo da situazioni incresciose che potrebbero verificarsi nel doversi mettere in contatto autonomamente (per chi ha prenotato on line) con tour operators, siti web di prenotazione on line, vettori aerei ed altri operatori turistici che hanno sede non in Italia e che dovranno seguire la legislatura del loro paese. Molto spesso lo loro linee telefoniche sono andate in collasso ed hanno tempi di risposta estremamente lunghi. Una volta avuta la risposta, poi, laddove vi fosse la necessità di chiarimenti o di apportare correzioni l’iter riprenderebbe da capo con i tempi di risposta incerti. L’agente di viaggio, invece, ha tutto l’interesse a tutelare i propri clienti, quindi state pur certi che si farà in quattro per farvi avere il rimborso o per darvi tutta l’assistenza di cui avete bisogno.